Come pulire le piastrelle del bagno

person Pubblicato da: Rubinetteria list In: Consigli per la pulizia

Pulire le piastrelle bagno non è stato mai così facile! Scopri i metodi di Rubinetteriashop!

La cura del tuo bagno passa non solo per la scelta esatta e minuziosa di componenti di arredo, degli accessori di qualità e dei sanitari di marca, ma anche per la pulizia e il corretto igiene di questa stanza. Anche perché, senza che ci giriamo attorno, un bagno pulito è un ambiente perfetto per noi, per svolgere le nostre azioni di pulizia quotidiane ma anche una stanza da mostrare con orgoglio ai tuoi ospiti. Per questo, data l’importanza funzionale e quotidiana è importantissimo non solo affidarti alle migliori marche di sanitari ma sapere e conoscere le migliore tecniche per tenere il bagno pulito. Nelle pulizie non bisogna trascurare le piastrelle bagno che sono i “materiali del bagno” più esposti allo sporco, al calcare e alla deturpazione dovuta a muffe o al calore che si condensa all'interno del bagno. Per tutti questi fattori esterni e condizionanti, la pulizia delle piastrelle bagno non deve mai essere sottovalutata. Scopriamo insieme come pulire le piastrelle del bagno.

Piastrelle per bagno: tipi e materiali

Ogni bagno viene studiato e arredato per rispondere al meglio allo stile che preferiamo. Ogni scelta di materiali e di prodotti deve presentare il design che meglio si adatta al nostro concetto di moda e di trendy. Ovviamente l’estetica del bagno passa anche per le mura e i rivestimenti bagno che sono tanti e di tipologia diversa. Puoi scegliere una parete bagno:

  • ad effetto cemento
  • da rivestire con carta da parati
  • in marmo
  • in pietra
  • con piastrelle

In particolare le piastrelle per il bagno possono essere di materiali diversi e in composizione, dimensione e struttura diversa. I materiali più gettonati sono:

  • ceramica
  • gres porcellanato
  • pietra naturale
  • monocottura o bicottura

Un bagno con piastrelle risponde benissimo sia ad uno stile classico che ad uno stile moderno ed è una tipologia di rivestimento scelto per dare colore e luminosità al bagno, come spesso succede con le piastrelle bagno in mosaico, che creano un'alternanza di forme e colori che garantiscono al bagno classe, eleganza e raffinatezza. Molti scelgono le piastrelle per un bagno moderno ma anche per un bagno classico, perché la scelta è davvero vasta ed è possibile accontentare ogni utente. Vuoi abbinare i sanitari bagno che troverai di ottima qualità su Rubinetteriashop, alle tue pareti bagno in piastrelle? Puoi farlo in tranquillità e sicurezza, restando sempre alla moda! Senza nulla togliere al bagno senza piastrelle, bisogna dire che le piastrelle mosaico nel bagno o le semplice piastrelle colorate o neutre aiutano a prevenire la formazione di muffa sulle pareti, le proteggono e se sono di qualità, non richiedono una manutenzione difficile o impegnativa. Ma andiamo subito a scoprire come pulire le piastrelle bagno.

Pulire le piastrelle bagno: metodi veloci ed efficaci

Le piastrelle per rivestimento bagno sono la scelta di stile adottata da molti. Ovviamente anche le piastrelle bagno richiedono una cura attenta e una pulizia adatta, sia con i prodotti giusti e sia nel rispetto e nella conoscenza dei materiali con i quali sono fatti, per evitare di rovinare la compattezza, la lucentezza e la belleza delle tue mattonelle o piastrelle. La pulizia non riguarda solo la mattonella e le piastrelle in sé, ma è importante una pulizia completa che comprende anche le fughe, cioè quegli spazi divisori tra una mattonella all'altra. La cosa più importante da ricordare quando pulisci le piastrelle è quella di non utilizzare prodotti aggressivi, troppo acidi o spugnette abrasive che potrebbero graffiare o lesionare la piastrella. Sia se parliamo di piastrelle bagno per pareti che piastrelle doccia, i nemici contro i quali combattere sono sempre gli stessi: muffa, calcare, aloni e sporco. Tutti nemici che si esprimono al meglio in ambienti che possono diventare umidi, proprio come il bagno.

Come pulire le piastrelle a muro

Per pulire le piastrelle del bagno a parete puoi utilizzare o prodotti commerciale specifici oppure puoi seguire i nostri consigli naturali ed ecologici. Grazie a questi piccoli gesti costanti potrai avere sempre un bagno splendente e soprattutto delle piastrelle che sembreranno sempre nuove.

1 Aceto e acqua

La classica pozione magica contro lo sporco e anche contro il calcare è data dall’aceto in aggiunta all'acqua. L’importante è che presti attenzione con il dosaggio, ricordandoti che l’acqua calda deve superare il doppio quella dell’aceto, per evitare di creare una soluzione troppo alcalina. Una volta che hai terminato di fare “il piccolo chimico” puoi inserire il tuo detergente potentissimo all'interno di uno spruzzatore e provvedere alla pulizia delle tue mattonelle da parete. Ricordati di asciugare con un panno pulito e morbido, oppure con una spugnetta morbida nel caso in cui tu debba fare un pò di pressione sulle pareti che presentano uno sporco più ostinato. Pulire le piastrelle bagno dal calcare, non è stato mai così semplice.

2 Aceto e marsiglia

Un altro metodo perfetto contro il calcare, lo sporco ostinato e per sgrassare le piastrelle è dato da un altro mix davvero efficace composto da acqua calda, aceto bianco e qualche goccia di sapone di marsiglia. Una volta preparato questo detergente naturale, spruzzalo sulle pareti con piastrelle e aiutati con una spugnetta non abrasiva per eliminare lo sporco o il calcare. Risciacqua con acqua e pulisci con un panno pulito e morbido.

Come pulire le piastrelle doccia

Le piastrelle bagno possono comporre anche il tuo box doccia per conferirgli un’ atmosfera elegante e raffinata. Sempre più in voga è la moda di comporre questi bellissimi mosaici sulle pareti doccia per creare un bagno più profondo e al tempo stesso esaltare la bellezza dei materiali. Ma vediamo come pulire le piastrelle doccia in maniera efficace, dato che il sapone, i vari detergenti corpo e il vapore acqueo possono creare la formazione di sporco e incrostazioni ostinate.

1 Pulizia quotidiana

Asciugare bene le piastrelle bagno dopo ogni doccia può essere un piccolo gesto preventivo alla formazione di sporco e calcare. Ti basterà avere a portata di mano un panno morbido e asciutto e passarlo sulle mattonelle bagno o sul mosaico del tuo box doccia.

2 Limone

Il succo di limone, oltre a rilasciare un piacevole profumo all’interno della tua doccia è ottimo per una pulizia profondo e un’ igienizzazione perfetta. Ti basterà preparare in un dispenser con spruzzino un mix di acqua e limone. Lascia agire sulla parete per una decina di minuti e risciacqua e asciuga accuratamente.

3 Mix aceto e acqua

Pulire le piastrelle bagno e quelle della doccia con l’aceto e con l’acqua è sempre una valida alternativa. Anche in questo caso questo mix ecologico ti assicurerà una lucentezza e una pulizia profonda. Ricordati sempre di asciugare le tue piastrelle, dopo l’utilizzo del tuo detergente naturale.

Come pulire le fughe del bagno

La pulizia delle piastrelle non comporta solo la pulizia delle mattonelle bagno ma anche delle fughe che sono elementi che compongono le pareti del bagno. Le fughe, data la loro forma più incavata e meno liscia, tendono più della piastrella a trattenere umidità, sporco e calcare, per questo è bene prestare maggiore attenzione nella pulizia. In particolare, quando trattengono lo sporco, le fughe tendono ad innerirsi e a diventare sempre più scure, alterando la bellezza del bagno. Ma per pulire le fughe delle piastrelle bagno c’è un metodo infallibile, che richiede un pò di tempo in più nell’applicazione ma che assicura un risultato duraturo nel tempo.

1 Bicarbonato e acqua ossigenata per le fughe bagno

Il segreto per capire come pulire le fughe delle piastrelle bagno, sta nell’utilizzo del bicarbonato. Le proprietà disincrostanti e profondamente igienizzanti del bicarbonato di sodio ti aiuteranno a sbiancare e pulire le fughe. Dovrai munirti anche di uno spazzolino da denti e di acqua ossigenata. Bagna lo spazzolino nell’acqua ossigenata, cospargilo di bicarbonato e strofina fin quando le fughe bagno non torneranno splendenti e bianche.

Come lucidare le piastrelle opache

Le piastrelle opache sono un problema abbastanza ricorrente all’interno del bagno. Può succedere che le alte temperature raggiunte nel bagno possano comportare la formazioni di aloni oppure possono influire negativamente sulla lucentezza delle tue piastrelle bagno.

1 Aceto per lucidare

L’aceto oltre ad essere un ottimo disinfettante e un alleato contro il calcare, risulta essere efficace anche per la lucidatura delle tue piastrelle bagno. Il procedimento da utilizzare è molto facile, ti basterà unire l’aceto ad acqua calda e spruzzare sulle pareti da lucidare e asciugare con un panno pulito e asciutto.

Piastrelle bagno con muffa?

Se ti stai chiedendo come pulire le piastrelle bagno con la muffa il procedimento è molto facile. L’ingrediente principale è l’acqua ossigenata. Utilizza uno spazzolino da denti e strofina le setole, immerge in precedenza nell’acqua ossigenata, sulle piastrelle con la muffa. Puoi aggiungere anche il bicarbonato se la muffa non vuole lasciare le tue piastrelle, ma ti assicuriamo che il risultato sarà comunque sorprendente.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre