Cosa mettere dentro scopino bagno per averlo perfetto

person Pubblicato da: Rubinetteria shop list In: Consigli per la pulizia

Cosa mettere dentro scopino bagno? A questa domanda forniremo diverse risposte. Per ogni tua esigenza e preferenza. Leggi la nostra guida.

Il portascopini non può mai mancare, in qualsiasi tipologia di bagno. Per averne uno sempre profumato e pulito, però, quali sono le sostanze che risolvono più facilmente questo problema?

In questo articolo, scoprirai cosa mettere dentro scopino bagno in base alle tue esigenze, ai valori e al budget che hai deciso di stanziare per tenere sempre pulito questo oggetto d'arredo del bagno.

Cosa mettere dentro scopino bagno: soluzioni naturali

Se hai deciso di utilizzare prodotti che già possiedi come composto antibatterico e anti-odori da utilizzare all'interno del portascopino del tuo bagno, devi sapere che esistono 3 soluzioni dotate di proprietà antibatteriche e antiodore che ti consentiranno di risolvere questo problema. Vediamole insieme.

Acqua e aceto: la migliore soluzione naturale antibatterica

La combinazione di acqua e aceto ti consentirà di avere un portascopini che non emanerà mai un cattivo odore, contrastato dall'odore deciso dell'aceto. Attenzione: Questa soluzione non contiene un elemento chimico sgrassante; pertanto, dovrai spesso procedere con la pulizia dello scopino per evitare spiacevoli incrostazioni.

Il composto migliore per pulire uno scopino preservato da una soluzione a base di acqua ed aceto lo puoi ottenere dalla combinazione di aceto e bicarbonato: il composto potrebbe evolvere in una sostanza schiumogena di cui non dovrai assolutamente inalare i vapori e che dovrai applicare sulle setole dello scopino wc in un ambiente adeguatamente arieggiato, lasciandolo in infusione per un paio d'ore. 

Con questo metodo, potrai prenderti cura del tuo bagno in modo completamente ecologico ed economico; nell'eventualità non dovessi trovare di tuo gradimento l'odore dell'aceto, puoi aggiungere qualche goccia d'olio essenziale a tua scelta tra lavanda, menta, tea tree o camomilla, per dare alla soluzione da inserire nel tuo portascopino la profumazione che preferisci, non rinunciando ad utilizzare una soluzione completamente naturale.

Bonus: Sapevi che acqua e aceto rappresentano anche un ottimo anticalcare naturale? In commercio esistono moltissimi prodotti per rimuovere il calcare. Questi non sono di origine naturale, e questo composto può rappresentare l'alternativa perfetta per soddisfare la tua esigenza di utilizzare prodotti per la cura della casa e del bagno a basso impatto ambientale.

Acqua e limone: la soluzione naturale a prova di puzza

Un composto a base di acqua e limone è un'altra soluzione che puoi prendere in considerazione qualora tu stia cercando una miscela completamente naturale da inserire all'interno del portascopino bagno, che magari puoi prendere in considerazione come alternativa all'acqua ed aceto è acqua e limone. Il limone, noto frutto dalle proprietà antisettiche e antibatteriche, nonostante sia mediamente meno efficace dell'aceto come antibatterico, ti consentirà comunque di prenderti cura di questo articolo di arredamento e di evitare la proliferazione batterica.

Anche in questo caso, come per la soluzione precedente, l'assenza di una sostanza oleosa e sgrassante, potrebbe a lungo andare a causare incrostazioni tra le setole dello scopino bagno. Anche in questo caso il bicarbonato, combinato con il limone, rappresenta la soluzione disincrostante ideale per prenderti cura del tuo scopino e della pulizia complessiva di questo articolo di arredamento.

Per enfatizzare il profumo inconfondibile, fresco e delicato del limone, puoi diluire nel composto qualche goccia di olio essenziale del medesimo frutto, per avere uno scopino sempre profumato che irradi un inconfondibile profumo che rimanderà ad una percezione di complessiva pulizia, con un costante occhio di riguardo all'adozione di soluzioni ecologicamente sostenibili.

Acqua, limone e una goccia di sapone per piatti

Questa soluzione può comunque parzialmente considerarsi naturale, o comunque veloce e fai da te, che ti consentirà di avere una miscela antibatterica ed anti-odore utilizzando prodotti che hai già a disposizione in casa.

L'aggiunta di una piccola quantità di sapone per piatti ti aiuterà a dare al composto per il tuo portascopino le proprietà sgrassanti di cui le soluzioni precedenti erano sprovviste: la presenza di un ingrediente dotato di queste proprietà previene la realizzazione di incrostazioni, cui potrai comunque sopperire mediante l'utilizzo del limone combinato con il bicarbonato.

Cosa mettere dentro scopino bagno: detergenti e prodotti

Esistono una serie di soluzioni che puoi adoperare per risolvere il problema legato al cosa mettere dentro scopino bagno più potenti ed efficaci, che richiedono l'utilizzo di sostanze chimiche dalle risapute proprietà antisettiche ed antibatteriche. Vediamo quali sono le soluzioni principali e più efficaci che puoi inserire nel tuo portascopini per avere questo elemento di arredo sempre pulito e profumato.

Candeggina dentro il portascopini

La sostanza più facile, veloce ed immediata che ti consentirà di azzerare qualsiasi cattivo odore e di avere un portascopini (e annesso scopino) sempre igienizzato è la candeggina. 

Attenzione: La candeggina è una sostanza urticante, corrosiva e altamente macchiante, oltre che essere altamente tossica.

Per questo motivo, scegli di utilizzare questa sostanza solo se consapevole dei rischi e dei fastidi associati al contatto con essa e se l'eventualità di macchiare qualche articolo di abbigliamento per schizzi involontari non rappresenta un problema per te.

Inoltre, se non sei sicuro di utilizzarla perché temi che l'odore pungente della candeggina possa arrecarti fastidi, anche in questo caso puoi procedere con l'aggiunta di qualche goccia di un olio essenziale a tua scelta per rendere il composto profumato e adatto a deodorare l'ambiente in cui si trova.

Gel candeggina: un'ottima soluzione da inserire nel portascopino

Il Gel candeggina è un'ottima soluzione da inserire dentro lo scopino del bagno: le proprietà antibatteriche e antiodore della candeggina, congiunte all'aggiunta di sostanze a base di tensioattivi che rendono sgrassante questa sostanza una valida alleata a contrasto della proliferazione batterica, dell'insorgenza di cattivi odori e che previene eventuali incrostazioni. Come nel caso precedente, se dovessi reputare l'odore del gel candeggina troppo pungente o sgradevole, puoi risolvere questo problema applicando qualche goccia di olio essenziale a questa sostanza per avere un prodotto profumato e adatto a profumare il tuo bagno con una fragranza perfettamente in linea con le tue preferenze.

Detersivo specifico

Se vuoi essere sicuro di prenderti cura al massimo del tuo portascopino (come anche dello scopino), puoi valutare di acquistare prodotti per la pulizia specifici per la detersione dei sanitari e degli articoli di rubinetteria. In questo caso, questo genere di detergenti è sintetizzato per contenere elementi antibatterici e sgrassanti, per avere una soluzione a tutte le criticità che, soprattutto con i rimedi naturali, richiedono dei passaggi successivi. La presenza del profumo all'interno di ogni detergente, risolverà qualunque problema relativo alla pungenza degli odori legati alle sostanze precedentemente menzionate in questo articolo.

A prescindere da cosa sceglierai di mettere dentro scopino bagno per averlo sempre pulito, dopo aver letto questa rapida carrellata di soluzioni sai che, con assoluta certezza, a prescindere dal tipo di prodotti che vuoi utilizzare, che siano ingredienti che hai sempre a portata di mano, o se vuoi assicurarti di preservare la durata di vita dei tuoi articoli di arredamento, è possibile prendersi cura del proprio water e di tutti gli elementi ad esso associati senza rinunciare a nulla.

 

 

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre