Montare il box doccia, in modo pratico e veloce

La doccia è una valida soluzione da adottare nella stanza da bagno per vari motivi, può essere una pratica alternativa alla vasca da bagno negli ambienti meno spaziosi.

La doccia è una valida soluzione da adottare nella stanza da bagno per vari motivi, può essere una pratica alternativa alla vasca da bagno negli ambienti meno spaziosi, oppure può essere una scelta più pratica e veloce per la propria igiene quotidiana. Vari sono i tipi di doccia che si trovano in giro da quelle con la classica tendina, davvero scomodi, fino a docce con cabine scorrevoli, ad una o a doppia anta, oppure a soffietto.

Sia che vogliate montare un box doccia nella nuova casa sia che vogliate sostituirlo, lo sapete che il box doccia può essere montato senza l’aiuto di un tecnico?

Se avete proceduto con l’acquisto del box doccia e siete stati attenti alle misure tutto il resto è facilmente affrontabile. Vediamo insieme quali passaggi seguire per montare da soli lo box doccia della propria casa.

La misura del piatto doccia

Se avete deciso di montare da soli la vostra cabina doccia, la prima cosa da fare è prendere le misure del vostro piatto doccia e solo dopo pensare all’ acquisto di un box. Sono tanti i modelli di piatto e variano per forma e materiale. Vediamo, quindi, come prendere la misura della base su cui andare poi a montare il box.

Se Il vostro piatto doccia è quadrato o rettangolare in nicchia, ovvero con un solo lato libero, la misurazione va considerata da piastrella a piastrella, appena sopra il piatto doccia. Se invece è un piatto doccia quadrato o rettangolare ad angolo, quindi, con due lati liberi la misura si prende dal muro al bordo esterno del piatto. Per un piatto doccia quadrato o rettangolare a parete con 3 lati liberi, la misurazione si effettua tra i due bordi esterni e tra il muro piastrellato e il bordo frontale della doccia. Infine, se ci si trova davanti ad un piatto doccia curvo, un fuori misura, è sconsigliato prendere le misure direttamente dal box doccia, poiché è difficile calcolare con esattezza l’angolo di curvatura, potrebbe essere utile e pratico utilizzare una sagoma di cartone sulla quale tracciare e poi ritagliare il perimetro del box doccia.

Scelta del box doccia

Una volta proceduto con le misurazioni del piatto doccia si può procedere con l’acquisto della cabina. Molteplici sono i modelli di box doccia tra i quali scegliere: in vetro opaco e resistente alle temperature, e molti altri.  Ma la vera differenza sta nello scegliere cabine a unità singola o cabine multi pannello, le prime sono di semplice montaggio basta comprare il box doccia, fissarlo ai muri, ai tubi e sigillare il tutto; mentre nel secondo caso la presenza di più pannelli singoli richiede il fissaggio singolo di ogni elemento, richiedendo sicuramente più tempo.

Attrezzi da usare

Per quanto riguarda gli attrezzi, viti e altre chiusure dovrebbero essere in dotazione con il box. Quello che dovrete procurarti sono:

  • Livella di 120-240 cm
  • Materiale sigillante per bagno e mattonelle.
  • Trapano elettrico.
  • Cacciavite a punta piatta.
  • I componenti del tuo box doccia.

 

Come montare un box doccia

Una volta effettuati tutti i passaggi precedenti passiamo al vero montaggio doccia.

Appoggiato il box alle pareti tracciare dei piccoli segni in corrispondenza dei fori presenti sulla cambina, passaggio da fare sempre a prescindere del tipo di cabina da montare, per evitare ogni tipo di imprevisto. Durante questo passaggio può essere d’aiuto l’utilizzo di una livella. A questo punto con il trapano fare dei fori sui segni fatti in precedenza. Una volta realizzati i fori, fissate i profili del box doccia inserendo i tasselli con le rispettive viti. Utilizzando i connettori in dotazione, fissate tutto con le viti. A questo punto potete inserire le pareti mobili del vostro box doccia, facendole scorrere negli appositi binari presenti sulla struttura.

A questo punto la cabina doccia appare montata, ora bisogna procedete con la chiusura degli angoli, utilizzando i connettori in dotazione.

Ora manca l’ultimo importante passaggio, ovvero: sigillare il telaio con del silicone. Questo impedirà la formazione di infiltrazioni d’acqua e la formazione di muffe.

Lasciate asciugare il silicone, per almeno 8 ore.

 

 


Scelti per te

429.32€ 622.20€ -31%


Commenti

Lascia il tuo commento