Piastrellare un bagno piccolo: idee e consigli

Come ottenere l'effetto bagno spazioso se abbiamo poco spazio? Scoprilo con noi.

La ristrutturazione del bagno è sempre un momento critico, pieno di cose da scegliere e alle quali prestare molta attenzione per non avere brutte sorprese alla fine dei lavori. Al di là dei lavori propriamente d’idraulica anche il rivestimento è una cosa da scegliere in modo accurato. In commercio oggi possiamo trovare la piastrella che più risponde alle nostre esigenze, tenendo conto anche del nostro gusto.

Tipologie di piastrelle

La scelta delle piastrelle è tra le prime cose da fare quando si decide di rinnovare il bagno. Ed è il momento in cui ci si trova davanti ad una grande varietà di scelta: materiali, dimensioni, caratteristiche tecniche oltre la possibilità di creare disegni e personalizzazioni, sentirsi confusi e non sapere quale preferire è una cosa molto comune, soprattutto per valorizzare un piccolo bagno. Per questo guardiamo insieme i tipi di piastrella presenti in commercio, per conoscerne le differenze e le loro caratteristiche:

  •         Le piastrelle in ceramica e porcellana sono belle, resistenti e durature, oltre ad essere in genere le meno costose. Sono le piastrelle per eccellenza, non c'è nulla di meglio per regalare alla tua stanza un tocco di classicità. Da controllare sempre che le piastrelle scelte siano adatte all’ambiente del bagno.
  •         Le piastrelle in vinile sono facili da installare e costano poco. Sono quelle autoadesive, quindi vi consentono di fare tutto da soli senza difficoltà. Se scegliete questo tipo di rivestimento l’unica cosa da fare è seguire le istruzioni sulla confezione che vi spiega come fare ad attaccare le piastrelle in modo preciso.
  •         Le piastrelle in laminato plastico e linoleum sono molto usate, soprattutto negli ultimi anni. Hanno una forma a tavole, rettangolare, piuttosto che la classica forma da piastrella quadrata.
  •         Infine potrete scegliere anche piastrelle in legno, sughero, pietra o vetro queste sono le più costose. Inoltre richiedono più attenzione per prevenire graffi o cose di questo tipo, sono tra quelle più delicate, ma molto scelte per questioni estetiche.

 

Piastrellare un bagno piccolo

Conosciuti i tipi di piastrelle tra i quali scegliere, passiamo ora al tuo bagno. Nei decenni passati il bagno era pensato come piccole stanze, spesso con forme poco armoniose come i classici bagni rettangolari: stretti e lunghi. Spesso ci si trova nella situazione di non poter riprogrammare gli spazi e quindi dover arredare al meglio il nostro bagno piccolo e rettangolare. Ma non c’è da preoccuparsi perché le piastrelle, se scelte bene, in questo caso possono essere delle ottime alleate.

Vediamo, quindi, come piastrellare un bagno piccolo.

Scegliere mosaici dai colori chiari, o meglio neutri evitando gli stacchi di colore netti e preferendo le sfumature, questo vale sia per il pavimento che per le pareti. Ottima scelta sono anche le piastrelle vetrate che in questo modo danno luce all’ambiente facendolo apparire più luminoso e grande. Da evitare assolutamente in questo caso sono quelle grandi, e ovviamente i colori scuri.

Un consiglio inaspettato è: sì alle piastrelle in laminato plastico, quelle presentate in genere a forma rettangolare, nel caso di bagni stretti e lunghi se messe in orizzontale seguono l’andamento del bagno facendo risaltare la sua forma longitudinale fino a farlo diventare un aspetto distintivo del tuo bagno e non più un difetto. Inoltre nel caso di stanze da bagno piccole un ottimo accorgimento potrebbe essere usare le stesse piastrelle sia per i pavimenti che per i rivestimenti, creando in questo modo continuità all’ambiente e facendolo percepire al nostro occhio come più grande.

Altre idee per bagni piccoli

Nel caso di stanze da bagno piccole di grande aiuto anche la scelta delle luci, che sono grandi protagoniste quando si vuole regalare agli ambienti l’illusione di una maggiore dimensione, e ovviamente l’arredo.

Nel caso di un bagno piccolo va prediletto l’arredo sospeso: mobile lavabo, sanitari e il resto tutto deve essere sospeso, perché il nostro occhio più pavimento riesce a vedere più avrà la percezione di un locale più ampio. Scelta quasi obbligata è il box doccia in cristallo, oltre ad essere esteticamente più gradevole, in un bagno piccolo regala luminosità.

 

 

 

 


Scelti per te

267.91€ 595.36€ -55%


Commenti

Lascia il tuo commento