Termosifoni in ghisa, acciaio o in alluminio. Qual è quello giusto?

Riscaldare la casa è essenziale durante l’inverno. Per questo scegliere il sistema di riscaldamento giusto è importante.

In commercio si trovano modelli diversi di calorifici da collegare al proprio sistema di riscaldamento. Davanti a questa varietà capita che ci si può trovare in confusione non sapendo quale scegliere tra termosifoni in ghisa, in alluminio, scaldasalviette e termoarredo in acciaio.

Ecco perchè in quest’articolo cercheremo di capire il loro funzionamento ma anche le caratteristiche di ogni modello, per aiutarti nella scelta del giusto termosifone per la tua casa.

Come funziona il termosifone?

Il sistema di riscaldamento con i termosifoni tubolari è il più utilizzato nelle abitazioni e non solo. Il suo funzionamento è molto semplice, il calore è dato dall’ acqua che scorre al suo interno riscaldata dalla caldaia, alla quale tutti i termosifoni della casa sono collegati tramite un sistema di tubi, in genere, sistemato sotto il pavimento. Questo processo è quello che mette in funzione i caloriferi in ghisa, in alluminio e anche le più moderne scaldasalviette (o termoarredi) ad esclusione, ovviamente, dello scaldasalviette elettrico. Spesso il termosifone è regolabile tramite termostati o valvole termostatiche che installate sul radiatore permettono di regolare la temperatura dei singoli caloriferi della casa.

Quale scegliere: termosifone in ghisa o alluminio?

Quando si è in procinto di rinnovare la casa una delle cose da decidere è se si preferiscono i caloriferi in ghisa, in acciaio o in alluminio. Ma su quale base scegliere quello giusto? Tutti i modelli hanno pro e contro, vediamo nello specifico cosa li differenzia. 

 

Termosifone in ghisa 

I primi a comparire sul mercato sono stati i termosifoni in ghisa, ancora molto diffusi, li troviamo nella maggior parte delle nostre case e degli edifici pubblici. Sicuramente un grande vantaggio di questo tipo di calorifici è che mantengono a lungo il calore, quindi, una volta riscaldati mantengono per molto tempo la temperatura raggiunta con un riscaldamento ottimale dell’ambiente. Questo può anche significare una buona possibilità di risparmi visto che in ambienti con balconi ermetici basta tenerli accendersi solo per poche ore al giorno per avere una casa calda e accogliente. Uno svantaggio è che hanno bisogno di molto tempo per arrivare alla temperatura desiderata, possibilmente sarebbe bene collegarli ad un sistema di riscaldamento che preveda la possibilità di programmazione, in modo da poterli trovare già caldi una volta arrivati a casa. Il prezzo di questi termosifoni in genere è più alto rispetto a quelli in alluminio o in acciaio, la cosa migliore se in casa già sono presenti è di non cambiarli ma di ristrutturarli, se vuoi saperne di più su come ristrutturare i termosifoni e il costo clicca qui.

 

Termosifoni in alluminio 

Un'ottima soluzione ai più classici termosifoni in ghisa sono quelli in alluminio, che infatti si trovano nelle case più moderne e nelle costruzioni recenti. Tra i vantaggi ci sono i costi più bassi rispetto a quelli in ghisa, nello specifico il prezzo varia tra i 50 e i 100 euro, inoltre questo materiale tende a riscaldarsi velocemente ma si raffredda altrettanto velocemente, il che diventa anche il loro maggior svantaggio: raffreddandosi velocemente c’è bisogno di tenerli accesi a lungo per riscaldare la casa.

Arredare con le scaldasalviette

Oltre ai termosifoni in ghisa o in alluminio ci sono le scaldasalviette, spesso in acciaio. Considerate un nuovo modello di termosifoni, pensate per gli ambienti e gli arredi più moderni. In genere vengono collocate nei bagni o nelle cucine per asciugare salviette, accappatoi e piccole asciugamani e per tenere caldo l’ambiente eliminando la sensazione di umidità. Le moderne scaldasalviette occupano pochissimo spazio, rispetto ad un classico calorifico, e negli ultimi anni si possono scegliere quelle dalle linee più innovative che coniugano design a praticità. Nelle casa più moderne e attente al design sono collocate anche in altre stanze della casa, come soggiorno o camere da letto, in questo caso si parla di termoarredi e se ne possono trovare di varie forme come quelli piatti, verticali o termoarredi a quadrati che possono fungere da parete divisoria. 

 

 

 

 


Scelti per te

51.55€ 79.30€ -35%

789.05€ 1,038.22€ -24%


Commenti

Lascia il tuo commento