Cronotermostato: come funziona.

Siamo già in autunno, quindi l’inverno si avvicina e dobbiamo sin da ora organizzarci al meglio per evitare di soffrire il freddo all’interno della nostra casa.

Cosa possiamo fare per avere una temperatura giusta quando, dopo una lunga giornata fuori, rientriamo nella nostra abitazione? E cosa possiamo fare per evitare che il riscaldamento sia accesso durante le ore in cui ci troviamo fuori?

La risposta è solo una: utilizzare un cronotermostato.

Se anche tu hai delle esigenze particolari per quanto riguarda il riscaldamento, continua a leggere questo articolo perché ti spiegheremo cos’è un cronotermostato e come funziona.

 

Cos’è il cronotermostato?

Il cronotermostato è un dispositivo utilizzato per la regolazione della temperatura della casa, in tutte le stanze che la compongono. È in grado di attivare l’impianto di riscaldamento solo quando è necessario, inoltre permette di raggiungere o non superare una determinata temperatura in una precisa stanza dell’abitazione; questo dispositivo può regolare la temperatura in base alle tue esigenze ed ai tuoi bisogni.

 

Com’è fatto un cronotermostato?

Il cronotermostato è un piccolo apparecchio costituito da una scocca, all’interno della quale sono contenuti tutti i circuiti di pilotaggio, e un display sulla parte frontale che mostra le temperature e gli altri parametri, nei modelli più recenti il display è touch.

 

Come funziona il cronotermostato?

Il cronotermostato va impostato a seconda delle esigenze; il timer trasmette le informazioni che indicano quando accendere e quando spegnere l’impianto di riscaldamento, sia ad orari precisi che in quali stanze o aree della casa; si può anche scegliere di differenziare la ‘zona giorno’ dalla ‘zona notte’.

 

Molto spesso si sente parlare anche di termostato. Cos’è è qual è la differenza tra esso ed il cronotermostato?

Il termostato è un apparecchio collegato, anch’esso, all’impianto di riscaldamento e serve per monitorare i cambi di temperatura all’interno della casa.

La differenza tra il termostato ed il cronotermostato è che quest’ultimo, non solo serve a regolare la temperatura ed il funzionamento dell’impianto di riscaldamento, ma permette anche una gestione oraria a seconda dei giorni e delle stagioni, differenziando ovviamente tra estate e inverno.

Inoltre, i cronotermostati più recenti non solo hanno il display touch ma offrono anche la possibilità di poterli monitorare e programmare utilizzando un’app direttamente dallo smatphone; questo permette di gestire al meglio la temperatura dell’abitazione, sia in inverno che in estate.

 

Il cronotermostato non solo permette di controllare ed impostare la temperatura ma aiuta anche ad evitare gli sprechi e, quindi, produce un risparmio sulla bolletta proprio perché permette di riscaldare la casa (o le stanze specifiche) solo quando serve.

 

Il tuo impianto di riscaldamento è dotato di cronotermostato? Se sì, vuoi darci un feedback al riguardo?

Commenti

Lascia il tuo commento