Bagno cieco: idee e consigli d'arredo

Come arredare un bagno cieco? Ecco alcuni consigli  per arredarlo al meglio.

In molte case a causa degli spazi sempre più ridotti capita di ritrovarsi con un bagno cieco, ovvero senza finestre. 

La presenza di un bagno cieco è regolata da una normativa, secondo la quale: il primo bagno di un’abitazione può essere cieco solamente in abitazioni fino a 70 metri quadrati e con una sola camera da letto, ma è necessario che sia dotato di un sistema di aspirazione per il ricambio dell’aria. Per quando riguarda invece le dimensioni minime per un bagno cieco sono indicate nei regolamenti specifici dei singoli comuni.

Arredare un bagno cieco può rivelarsi più complicato del previsto perchè non essendoci finestre vengono a mancare sia il ricambio d'aria che la luce naturale. 

Per il riciclo dell’area ci si può affidare ad aspiratori per bagno e a sistemi di ventilazione che riesco a garantire un buon ricambio dell’aria nella stanza, per saperne di più su come migliorare l’ambiente di un bagno cieco clicca qui.

Come arredare un bagno cieco?

Per arredare un bagno cieco, senza finestre e quindi senza illuminazione naturale, ci sono molte cose da vagliare con cura e attenzione per cercare di creare un ambiente piacevole. Tra le prime più importanti da scegliere ci sono: l’illuminazione, l’arredo e il modo di rivestire le pareti, tre che giocano un ruolo fondamentale. 

Vediamo insieme idee e accorgimenti che possono rivelarsi davvero efficaci per arredare un bagno cieco nel miglior modo.

Illuminazione del bagno cieco 

La prima cosa da dire è che se vuoi arredare il bagno cieco nel miglior modo, l’illuminazione deve essere pensata con minuzia tenendo conto anche dell’arredamento, dei mobili e dei sanitari scelti. 

In un bagno cieco la luce deve essere posizionata in modo da sembrare più naturale possibile e la singola fonte di luce, applicata al centro del soffitto, va eliminata subito perché non è per nulla sufficiente ad illuminare la stanza e renderla visivamente piacevole e luminosa. 

Nello scegliere l’illuminazione del bagno cieco la cosa migliore è optare per fonti di luce da posizionare in diverse zone della stanza, magari ai quattro angoli della stanza. Indispensabile è creare una fonte di luce vicino ai sanitari, alla zona lavabo e alla vasca o doccia. La cosa migliore è abbandonare l’idea di un lampadario da bagno e optare per faretti e applique da posizione sulle pareti, moltiplicando i punti luce. In questo modo le luci diventano un ottimo alleato per trasformare il tuo bagno in una stanza particolare e dall’ atmosfera chic.

Arredo per un bagno cieco

Qualsiasi sia lo stile che voi scegliere per il tuo bagno per un ambiente più luminoso la cosa ideale è optare per un arredo dai colori chiari, come il bianco o altri colori pastello, liscio e sospeso. In combinazione con la luce ben scelta, un arredo liscio e rialzato da terra ti permette di dare al bagno una sensazione di maggiore spazio. Un’altra cosa da non sottovalutare nell’ arredo di un bagno cieco è la presenza di specchi: riempi la stanza di specchi, anche di diverse grandezze. Gli specchi, infatti, riflettendo la luce che questo permette di dare a tutta la stanza un aspetto diverso, più luminoso e visivamente più spazioso. 

Box doccia o vasca? Molto spesso in un bagno cieco per questioni di spazio la scelta è obbligata verso la doccia. Ma bisogna fare attenzione alla scelta del box doccia, affinché non appesantisca la stanza, la scelta giusta è un box doccia tutto trasparente, con profili sottili, che favorisce la percezione visivamente di uno spazio più ampio. 

Rivestimenti per bagno cieco

La scelta del rivestimento di un bagno senza finestre è un passo molto importante. Un bagno cieco più di altri va incontro a problemi di condensa e umidità per la grande presenza di vapore, con relativa formazione di muffa. 

La cosa migliore per limitare la formazione di macchie di muffa è rivestire la parete, fin sotto al soffitto, con le piastrelle prediligendo sempre colori chiari. Nel caso l’applicazione di mattonelle non sia di tuo gusto puoi optare per rivestimento in resina o cemento resina. E nel caso della pittura? Come verniciare un bagno cieco? In questo caso la soluzione che ti permette di avere per un tempo più lungo le superfici pulite e libere dai segni dell’umidità sono vernici termoisolanti, anticondensa e antimuffa che aiutino i muri a restare asciutti, garantendo per un tempo più lungo pareti pulite. 


Scelti per te


Commenti

Lascia il tuo commento