Come pulire le guarnizioni della doccia in 5 minuti: scopri la guida

person Pubblicato da: Rubinetteria Shop list In: Consigli per la pulizia
Come pulire le guarnizioni della doccia in 5 minuti: scopri la guida

Impara a pulire le guarnizioni del tuo box doccia seguendo sia rimedi green che tradizionali. Oltre alla guida alla pulizia, scopri anche i consigli per la manutenzione continua che previene la formazione di macchie sulla gomma.

Il momento della doccia è uno dei preferiti nelle giornate di tanti.

È sempre bello ritrovare sé stessi e dedicare tempo al relax, all’igiene e alla riflessione. A volte è proprio durante questi momenti di riflessione, più o meno lunghi, che lo sguardo diventa fisso e si posa sui dettagli di ciò che ti circonda.

All’improvviso, smetti di essere assorto nei tuoi pensieri ed inizi, effettivamente, a far caso al tuo box doccia, notando le guarnizioni ingiallite o annerite. Devi sapere che il colore nero che le guarnizioni possono assumere è dovuto principalmente alla muffa che aderisce su di esse. Ciò che ti circonda, quindi, non è soltanto un difetto estetico, ma è anche pericoloso per la tua salute.

Se questa è la tua situazione, hai bisogno di intervenire al più presto per recuperare funzionalità e estetica del tuo box doccia.

A breve conoscerai tutti i rimedi, sia tradizionali che biologici, che possono tornarti utile.

Prevenire l’ingiallimento delle guarnizioni del box doccia

Prima di imparare come pulire le tue guarnizioni, sarebbe conveniente apprendere anche i metodi di prevenzione dell’ingiallimento e usura della gomma isolante. Armati di prodotti anticalcare ed effettua una pulizia abitudinaria, puoi anche usare prodotti antimuffa perchè il bagno è uno degli ambienti della casa più incline e soggetto a temperature umide. Sono loro che incentivano la fuoriuscita della muffa, agente che colpisce e annerisce la gomma delle guarnizioni. Un altro consiglio di prevenzione è quello di aprire le finestre per far areare la stanza, garantendo il continuo riciclo d’aria. Se il problema dell’umidità colpisce particolarmente il tuo bagno, valuta anche di effettuare lavori atti a inserire, nel muro, ventole per l'aerazione. In alternativa a tali lavori, puoi scegliere la via meno invasiva e acquistare deumidificatori da bagno.

Pulire le guarnizioni del box doccia, tutto ciò che devi sapere

Partiamo subito con i rimedi che sarebbe bene provare per primi, perchè naturali e a zero impatto ambientale. Poi, elencheremo anche rimedi più aggressivi, ma spesso risolutivi. Ecco come pulire le guarnizioni della doccia:

Limone e acqua ossigenata

Indossa un paio di guanti da cucina per i piatti, oppure quelli in lattice usa e getta. Taglia un limone in due sezioni uguali e usa la prima metà del limone come fosse una spugna intrisa di smacchiante.

Strofina il limone, in modo molto energico, contro la superficie annerita o ingiallita che vuoi pulire. Effettua questi movimenti per circa 2 min o finchè il limone esaurisce il succo, valuta eventualmente di utilizzare anche la seconda metà.

Una volta aver usato l’agrume, procurati dell’acqua ossigenata da 40 volumi, la stessa usata per i colpi di sole, e spruzzala sulla guarnizione. Secondo alcuni, lo stesso effetto può essere apportato dall’uso di candeggina, ma l’acqua ossigenata ha garantito risultati migliori. Ora affronta la parte finale, dopo aver strofinato per bene la gomma delle guarnizioni, utilizza uno spazzolino per i denti e strofina forte con le setole. Dopo aver spazzolato fino ad eventuali migliorie a vista d’occhio, risciacqua la superficie e asciuga il tutto con un panno in microfibra.

Sapone, bicarbonato e acqua ossigenata

Questo metodo è più efficace per combattere le guarnizioni maggiormente danneggiate da muffa e tratti neri, perchè la combinazione di questi tre elementi risulta essere molto aggressiva, quanto efficace. Ricorda di indossare sempre i guanti, come per il metodo precedente, e adopera il sapone (preferibilmente di marsiglia) contro le strisce di gomma. Questa è una fase di preparazione per quello che farai a breve.

Ora, Prepara un mix di bicarbonato, ideale per le pulizie di tutto il bagno, e acqua ossigenata da 40 di volume. Il risultato di questa unione sarà un prodotto cremoso e abrasivo. Ora immergi lo spazzolino al suo interno e poi strofinalo forte contro le guarnizioni. Puoi anche versare il liquido mixato, in modo progressivo, direttamente sulla guarnizione, mentre con l’altra mano adoperi lo spazzolino per scrostare i punti interessati.

Anche in questo caso, una volta aver fatto tutto, asciuga le parti umide con un panno di microfibra.

Come pulire le guarnizioni della doccia con rimedi estremi: acido citrico e candeggina

Se lo sporco non è andato via allora hai bisogno di sfoderare tutto l’arsenale a tua disposizione, quello composto dagli agenti chimici più aggressivi in commercio. Per usare l’acido citrico devi farlo sciogliere in acqua calda, versando il tutto in una bottiglia per spray da un litro. Quando la mistura è pronta, spruzzala sulla superficie di gomma e lasciala agire per 15 minuti, poi sciacqua e asciuga con un panno in microfibra.

La candeggina, invece, è consigliata quale rimedio estremo. Prepara i dispositivi precauzionali: indossa la mascherina e i guanti e apri le finestre del bagno. Ora passa all’azione e versa la candeggina direttamente sull’obiettivo con l’ausilio di un vecchio pennello. Usa il pennello per raggiungere anche gli angoli più ostici e lascia agire almeno 2 ore e mezza.

Nei casi più difficili, puoi anche immergere un panno nella candeggina e poi appoggiarlo sulle guarnizioni del box doccia, lasciandolo agire una notte intera. Il giorno dopo, usalo per strofinare la superficie e poi, con uno spazzolino, gratta via tutti gli inestetismi.

Se hai seguito tutte le indicazioni, ora, il tuo box doccia dovrebbe essere tornato splendente come un tempo. In caso contrario, valuta l’opzione di sostituire le guarnizioni e prova ad averne cura fin dall’inizio, ricorda: prevenire è molto meglio che curare!

Scelti per te

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre