Come pulire il tappeto del bagno?

Un accessorio di cui non si può proprio fare a meno, all’interno della stanza da bagno, è il tappeto.

Il tappeto non solo è utilissimo quando si esce dalla doccia o dalla vasca da bagno perché ci evita eventuali scivoloni, ma è anche un elemento di arredo perché decora il pavimento del bagno con stile.

Ovviamente, essendo situato in bagno, magari accanto alla doccia, alla vasca ed ai vari sanitari, il tappetino tende a macchiarsi ed a bagnarsi. La maggior parte delle persone si pongono delle domande al riguardo: come pulire il tappeto del bagno? Quante volte a settimana o al mese andrebbe pulito?

In questo articolo ti diremo cosa fare per mantenere il tappeto del bagno pulito il più a lungo possibile.

 

Il tappeto del bagno è quotidianamente a contatto con l’acqua e l’umidità, questo perché quando ci laviamo è inevitabile far cadere dell’acqua su di esso. Ovviamente, non è possibile fare tutti i giorni una pulizia profonda, perché richiederebbe troppo tempo; ci sono tre modi per pulire il tappeto del bagno:

1)     Pulizia quotidiana.

2)     Pulizia settimanale.

3)     Pulizia quindicinale.

 

La pulizia quotidiana è molto semplice e veloce: ogni volta che il tappeto si bagna mettilo ad asciugare all’aria aperta. Appena il tappeto sarà asciutto sbattilo per bene (se hai la possibilità di utilizzare un battipanni è meglio), così da far staccare tutti i capelli, la polvere e gli altri residui di sporco. Dopo aver effettuato queste operazioni, il tappetino potrà essere rimesso al proprio posto.

 

La pulizia settimanale richiede un po' di tempo in più: per eliminare i cattivi odori dal tappetino del bagno basterà cospargere su di esso del borotalco o del bicarbonato e strofinarlo con una spazzola, farlo agire tutta la notte e il giorno dopo rimuoverlo con l’aspirapolvere. In questo modo, si darà una bella rinfrescata al tappeto e verranno eliminati tutti i cattivi odori.

 

La pulizia quindicinale è più profonda, quindi richiede più tempo. Essendo il tappeto sottoposto ad un utilizzo giornaliero, almeno ogni quindici giorni è necessario pulirlo a fondo ed il modo migliore per pulirlo è lavarlo. Prima di procedere al lavaggio bisogna sbattere il tappeto per far staccare tutti i residui di sporco, poi passare l’aspirapolvere su di esso così da rimuovere la polvere e poi procedere al lavaggio. Fai attenzione all’etichetta, alcuni tappeti possono essere lavati solo a mano mentre altri anche in lavatrice, in ogni caso la temperatura consigliata per l’acqua è 40 gradi. Per lavare in maniera profonda il tappeto oltre al normale detersivo potresti unire un additivo igienizzante, se il tappeto presenta delle macchie utilizza uno smacchiatore su di esse prima del lavaggio oppure del sapone per piatti; le macchie, in realtà, andrebbero trattate il prima possibile cioè quando sono fresche in quanto sono più facili da trattare e da eliminare, perché quando si seccano sono più difficili da rimuovere.

 

E tu come pulisci il tappetto del bagno? Utilizzi le tecniche che abbiamo consigliato noi, oppure effettui la pulizia in un altro modo?

Hai dei consigli che vuoi condividere con noi?

Commenti

Lascia il tuo commento