Rubinetteria cucina quale scegliere

Scopriamo insieme le caratteristiche del rubinetto per la tua cucina.

Sembra un’impresa facile scegliere il rubinetto per la propria cucina ma bisogna tenere conto di molte varianti come le dimensioni del lavandino, il materiale (acciaio inox resina o altri), la sua posizione, il tipo di arredo e le nostre esigenze pratiche. La cucina è una zona importante della casa, se accogliente e spaziosa è qui che si passa la maggior parte del tempo, è in questa stanza che in genere si consumano i pasti con la famiglia, per questi motivi è importante scegliere la rubinetteria che stia bene nell’ambiente che strizzi l’occhio al design senza dimenticare comodità e funzionalità.

Ti renderai conto che scegliere un miscelatore da cucina non è semplicissimo se si vuole tenere conto di tutto, ma non temere con le giuste indicazioni acquistare il rubinetto giusto è possibile.

Sono diversi i tipi di rubinetti da cucina che si trovano in commercio, da poter combinare sia con in lavello con due vasche sia con vasca singola.  Il primo passo è identificare le caratteristiche di ogni rubinetto per scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Le diverse tipologie di rubinetti:

  • Rubinetti a 3 vie

  • Rubinetti sottofinestra

  • Rubinetti con doccia estraibile

  • Rubinetti a muro

  • Rubinetti con molla

  • Rubinetti con infrarossi

Rubinetti a 3 vie

In genere un rubinetto a 3 vie è il modello più classico. Dotato di due maniglie: una per l’acqua calda e l’altra per l’acqua fredda, ed è necessario regolare separatamente per arrivare alla temperatura d’acqua desiderata. Oggi una soluzione di questo genere potrebbe sembrare poco pratica ma davvero appropriata ad uno stile molto classico.

Rubinetti sottofinestra

Una soluzione molto comoda, direi indispensabile, per quelle cucine il cui lavandino è posto  davanti alla finestra o altre parti mobili che richiedono lo spazio antistante. In questo caso il corpo del rubinetto è abbattibile, questo permette di poterlo piegare sia verso il basso che lateralmente.

Rubinetti con doccia estraibile

Questo tipo di miscelatore presenta al posto della tradizionale canna dell’acqua una doccetta estraibile, che grazie ai tubi flessibili consente facilmente di gestire la direzione dell’acqua permettendoti di pulire agevolmente anche pentole di grosse dimensioni. Ormai questa soluzione si trova sia in miscelatori con canna bassa sia in quelli a canna alta, è davvero una comodità per chi ha esigenze di grande praticità ed efficienza.

Rubinetti a muro

Sono ideali per chi voglia arredare la propria cucina con un tocco minimal, si abbina perfettamente ad un ambiente dalle linee essenziali ed eleganti. Quando si sceglie questo tipo di rubinetto è essenziale considerare che la sua installazione prevede dei lavori idraulici, perché deve essere posizionato in modo corretto alla parete e calcolare in modo preciso le distanze in modo da garantire un getto d’acqua giusto, creando un effetto a cascata bello da vedere. C’è da dire però che in questo caso ogni guasto potrebbe richiedere un’ intervento idraulico.

Rubinetto sottofinestra

Rubinetti con molla

Questo tipo di rubinetto regala alla tua cucina un aspetto da vera cucina professionale, dal design molto moderno. In questo caso la canna del miscelatore è alta, con una forma ad U, e su di essa è posta una doccetta a molla molto pratica. Come il rubinetto con doccia estraibile anche questa soluzione permette di gestire al meglio il getto d’acqua, permettendoti di scegliere la direzione dell’acqua e lavare in modo molto pratico stoviglie e verdure.

Rubinetto con infrarossi

Questo tipo di rubinetto è ideale in una cucina moderna dal design essenziale. Anche se l'installazione di questo rubinetto in cucina è rara, è un po’ più diffuso nella zona bagno, ma per lo più questo tipo di miscelatore si trova in ambienti collettivi garantendo la massima igiene. Il sensore infrarossi rileva il movimento della mani sotto il rubinetto e da il via alla erogazione dell’acqua, per chiudere il rubinetto basterà allontanare le mani.


Qualsiasi modello di rubinetto tu abbia scelto per la tua cucina, ricorda che  periodicamente sono necessari interventi di manutenzione. In questi casi il nemico maggiore è il calcare, che a lungo andare ostruisce il passaggio dell’acqua rendendo necessario, in alcuni casi, un intervento più profondo: smontare il rubinetto, per sapere come smontare un rubinetto clicca qui.


Scelti per te


Commenti

Lascia il tuo commento